Piano Distrettuale “Dopo di Noi”

10 ago 2018

distretto

AVVISO PUBBLICO

Legge n.112 del 22/06/2016

Decreto Assessoriale 2727 /S5 del 16/10/2017

Piano Distrettuale “Dopo di Noi”

SI RENDE NOTO CHE

Che la Regione Sicilia, in attuazione della Legge 112/2016 “Disposizioni in materia di Assistenza a favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” , ha emanato il Decreto Assessoriale 16 ottobre 2017 n.2727/S5 con il quale ha assegnato ai 55 distretti socio-sanitari le risorse del” Fondo per lAssistenza alle Persone con Disabilità Grave prive del sostegno familiare anni 20162017ed ha approvato gli indirizzi operativi finalizzati alla definizione del Piano Distrettuale “Dopo di Noi“.

Destinatari degli intervento:

Destinatari degli interventi ammissibili, a valere sulle risorse del Fondo per lAssistenza alle Persone con Disabilità Grave prive del sostegno familiare sono le persone con disabilità grave(accertata ai sensi dell’ art. 3 C.3 della legge 104/92) che siano :

A mancanti di entrambi i genitori, prive di risorse economiche, reddituali e patrimoniali che non siano i trattamenti percepiti in ragione della condizione di disabilità;

B i cui genitori anziani non sono più in grado di assicurare al figlio/a una vita dignitosa;

C inserite in strutture residenziali dalle caratteristiche molto lontane da quelle che riproducono le condizioni abitative e relazionali della casa familiare.

Azioni Finanziabili:

Le principali azioni finanziabili, non per ordine di importanza, sono le seguenti:

1) Percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine ovvero per la de istituzionalizzazione, anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare.

2) Interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative dalle caratteristiche: abitazione di origine o gruppi appartamento o soluzioni di cohousing per non più di 5 persone.

3) Programmi di accrescimento della consapevolezza e per l’abilitazione e lo sviluppo delle competenze per favorire l’autonomia delle persone con disabilità grave e una migliore gestione della vita quotidiana , anche attraverso tirocini per l’inclusione sociale.

4) In via residuale, interventi di permanenza temporanea in una soluzione abitativa extrafamiliare.

5) Interventi di realizzazione di innovative soluzioni alloggiative mediante il possibile pagamento degli oneri di acquisto , di locazione, di ristrutturazione e di messa in opera degli impianti e delle attrezzature necessari per il funzionamento degli alloggi medesimi, anche sostenendo forme di mutuo aiuto tra persone con disabilità.

L’individuazione dei beneficiari dell’intervento è subordinata ad una valutazione multidimensionale degli istanti in possesso dei requisiti che ne determini l’urgenza nonché l’intervento potenzialmente realizzabile.

In caso gli idonei siano in numero superiore , la differenza sarà considerata una indicazione della lista di attesa alla cui redazione si procederà anche ai sensi dell’art.21 c.3 del “Regolamento Distrettuale per i servizi di assistenza domiciliare in favore di anziani, soggetti diversamente abili e soggetti in Adi “ approvato con deliberazione del Comitato dei Sindaci n.9 del 13/10/2016

Premesso quanto sopra :

Possono presentare apposita istanza : :

Persone con disabilità certificata ai sensi dell’art. 3 c. 3 della legge 104/92 di cui ai punti A-B-C del presente avviso, presso il Comune di residenza facente parte del Distretto Socio Sanitario del D48 o, in loro vece il Tutore nominato dal Tribunale Ordinario.

Le istanze per laccesso ai benefici in oggetto dovranno essere redatte utilizzando il modello allegato al presente avviso e, presentate entro e non oltre le ore 12.00.del 31/08/2018 esclusivamente con le seguenti modalità:

  • tramite Pec agli indirizzi Uffici Servizi Sociali dei Comuni di residenza ;

  • tramite consegna a mano allUfficio protocollo del Comune di residenza.

Documenti da allegare all’istanza

  • Documento di identità del richiedente e del disabile;

  • Copia conforme del certificato attestante la situazione di handicap grave ai sensi dell’art. 3 comma 3 legge 104/92 rilasciato dall’ASP;

  • Nei casi di persone disabili rappresentate da terzi copia del provvedimento di nomina del Tutore/tutrice e loro documento di identità;

  • Certificazione I.S.E.E. in corso di validità e D.S.U. del disabile ivi compresi Assegno / pensione invalidità civile ,Indennità di accompagnamento, Assegno / pensione invalidità INPS, Pensione di reversibilità ecc…

  • Certificazione I.S.E.E. e D.S.U. del nucleo familiare in corso di validità;

  • Nei casi di persone disabili con genitori anziani : Certificazione medica rilasciata dal medico di famiglia o da Ente Pubblico Sanitario

I Comuni si riservano di richiedere ulteriore documentazione eventualmente necessaria in fase di istruttoria amministrativa del presente avviso.

L’attivazione degli interventi resta subordinata alla verifica del possesso dei requisiti, in capo ai richiedenti, alla valutazione multidimensionale, all’ammissibilità degli stessi sulla base delle misure previste, all’approvazione del Piano Distrettuale “Dopo di Noi” presentato dal Distretto Socio Sanitario 48 ed al finanziamento della/e misure programmate .

.

N.B. I disabili con un reddito superiore al limite della gratuità sono tenuti alla compartecipazione così come previsto dall’art. 24 del regolamento distrettuale approvato con delibera del C.d S n. 09 del 13/10/2016.

I dati richiesti verranno trattati nell’assoluto rispetto delle disposizioni contenute nel R.E.679/2016

Il Presidente del Comitato dei Sindaci

Del Distretto Socio-Sanitario 48

Francesco Italia

Per delega

L’Assessore alle Politiche Sociali Avv Maria Alessandra Furnari

Descrizione File
modello di domanda (consultabile dal portale web)